Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
12/03/2002
Sistema F5: qualità controllata frutto per frutto (Tecnologia NIR).

Il progetto F5 rappresenta per la SACMI l’impegno concreto nello sviluppo dei sistemi di controllo di qualità. Trae la sua origine dalle attività di ricerca e sviluppo della ditta giapponese FANTEC la quale già da dieci anni opera nel settore e incontra la propria logica nella mentalità e nella missione della SACMI, quella di verificare in linea la qualità dei sistemi produttivi. Infatti, già da circa vent’anni è attivo all’interno della divisione packaging della SACMI Imola un settore che si occupa di sistemi di visione applicati principalmente, ma non limitatamente, agli impianti forniti alla clientela. Crediamo che questi prodotti rappresentino un terreno particolarmente fertile per lo sviluppo del prossimo futuro coscienti che occorrerà fare importanti investimenti in termini di economici e di personale per raggiungere quegli obiettivi che soddisfino le esigenze richieste dal mercato. In questo contesto, abbiamo tentato di fornire una risposta pratica alla richiesta del mercato ortofrutticolo in termini di certificazione della qualità misurata frutto per frutto. Abbiamo ritenuto stimolanti i risultati ottenuti dal nostro socio giapponese e perciò abbiamo concluso un accordo di collaborazione tecnologica nel sistema NIR che rappresenta il principio sul quale si basa la valutazione della qualità interna del frutto. SACMI si è presa la responsabilità di applicare questo sistema fuori dal Giappone approfittando, oltre alla propria capacità produttiva, dell’internazionalità del suo Gruppo. Lo stretto rapporto di collaborazione con i produttori ortofrutticoli che si è formato costituisce la strada migliore per l’applicazione del sistema in questo settore. Il sistema F5 oggi viene presentato come primo risultato consolidato di un lavoro congiunto fra SACMI ed il partner giapponese. Infatti, già da più di un anno sono cominciati gli scambi tecnici e tecnologici fra le due società; SACMI è andata a vedere i sistemi F5 in funzione (in Giappone ne sono già stati installati alcune centinaia), abbiamo fatto prove in Italia su diversi campioni di frutta ed adesso siamo certi di poter presentare la F5 come un prodotto per la certificazione della qualità adeguato per la produzione e non per il laboratorio. Per coloro i quali non sono del settore, è giusto sottolineare che la qualità interna del frutto fino ad oggi è stata controllata a campionatura in maniera distruttiva fornendo quindi al mercato una qualità valutata statisticamente, mentre il sistema F5 permette il controllo in linea di produzione su ogni singolo frutto, senza contatto e senza causare alcun danno. Il sistema di certificazione della qualità NIR (near infra red) può essere definito come una tecnica di misurazione non distruttiva per la determinazione qualitativa del frutto mediante l’analisi spettroscopica vicino all’infrarosso; in altri termini, sottoponendo il frutto ad una luce i cui componenti hanno lunghezze d’onda dello stesso tipo delle vibrazioni molecolari si riesce ad attra
Indietro

News Tecnologia

 
03/07/2018
CHS360 Sacmi, riferimento mondiale per l’ispezione delle tall alluminium caps
Dall’Australia al Cile, altre 4 soluzioni di recente fornite ad aziende operanti nel closures per il settore vino. Da segnalare le nuove features della macchina, per il controllo qualità totale di queste particolari capsule  >>

24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy