Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
06/04/2016
Atomizzatori SACMI, bassi consumi e qualità garantita

Tutti gli accorgimenti progettuali di una gamma innovativa di macchine specificamente progettata per il settore stoviglieria

Un consumo di energia termica inferiore del 5% rispetto ad altre soluzioni costruttive, che si traduce in una riduzione dei costi di esercizio quantificabile in diverse decine di migliaia di euro l’anno su impianti standard. È solo uno dei vantaggi della nuova gamma di atomizzatori progettati da SACMI, l’ideale per il settore stoviglieria in termini di efficienza, flessibilità e ripetibilità di processo.

 

A distinguere la soluzione impiantistica a marchio SACMI è anzitutto il processo tecnologico di essiccamento della barbottina tramite atomizzatore a spruzzo, gestito in maniera continua e automatica, che consente di ottenere polveri con umidità, forma e granulometria costanti, ideale per la successiva fase di pressatura, minimizzando il consumo di energia termica. Un risultato garantito dall’utilizzo di avanzati algoritmi di calcolo fluidodinamico per la progettazione che consentono di controllare il profilo di velocità e di temperatura dell’aria all’interno del distributore e della torre, dove avviene l’essiccamento della barbottina. La distribuzione regolare del vortice d’aria all’interno della torre evita inoltre il formarsi di accumuli di impasto umido lungo le pareti che andrebbero a compromettere la continuità del ciclo e l’uniformità del prodotto finale.

 

La presenza e gestione coordinata di due ventilatori, quello principale che regola la portata di aria estratta dalla torre e quello di pressurizzazione che regola l’ingresso dell’aria, consente di mantenere all’interno della torre un valore limitato e costante di depressione. L’utilizzo di bruciatori in vena d’aria, che hanno sostituito quelli tradizionali ad aria soffiata, e la particolare forma costruttiva del distributore dell’aria calda che genera un vortice che facilita lo scambio termico con il materiale, consentono di massimizzare il rendimento e minimizzare i consumi rispetto a soluzioni alternative. La forma costruttiva del distributore SACMI, collocato nella parte superiore della torre e realizzato in acciaio inox, consente inoltre di limitare gli ingombri verticali della macchina e quindi l’altezza del capannone necessario ad ospitarla. Il distributore è realizzato in modo da potersi muovere liberamente durante le fasi di riscaldamento e raffreddamento in modo indipendente dal cilindro: questa caratteristica consente di ridurre le esigenze di manutenzione ed allungare la vita utile dell’atomizzatore specialmente nella zona maggiormente sottoposta a sollecitazioni termiche.

 

Particolari accorgimenti sono stati adottati per venire incontro alle specifiche esigenze di qualità e pulizia del settore stoviglieria, come la scelta di utilizzare acciaio inox ad elevato tenore di nichel per tutte le parti di macchina che vengono in contatto con l’aria di processo e la polvere atomizzata per evitare la formazione di ossidi che possano inquinare il prodotto finale. Anche il sistema di iniezione della barbottina costituito da pompe a pistoni, filtri e tubazioni di alimentazione è realizzato interamente con materiali speciali che evitano l’inquinamento del prodotto e ne garantiscono la massima qualità finale.

 

Infine il sistema di depurazione dell’aria esausta, costituito da cicloni separatori realizzati in acciaio inox, consente di reimmettere direttamente le polveri residue nel ciclo di preparazione impasto con elevato rendimento e basse perdite di carico. Per la soluzione con abbattimento polveri a umido si aggiunge un limitato consumo d’acqua grazie alla presenza di un impianto di ricircolo.

Gli elevati spessori di coibentazione (realizzati in lana di roccia e fibra ceramica)  all’interno della camera di combustione, del distributore dell’aria calda e all’esterno della torre di essiccamento consentono di mantenere temperature di esercizio elevate limitando al massimo la dispersione di calore.

Queste soluzioni costruttive, unite all’avanzato sistema di controllo dell’impianto tramite un software di automazione dedicato, garantiscono con l’atomizzatore SACMI la massima efficienza del processo di essiccazione, una delle fasi più delicate all’interno della filiera produttiva sia dal punto di vista del fabbisogno energetico sia rispetto alla qualità del prodotto finito.

  

 

Distribuzione del vortice dell’aria all’interno della torre

Indietro

News Tecnologia

 
25/08/2017
Multinazionale del food&drink sceglie la garanzia di CVS360-3D
Player internazionale investe sui sistemi di ispezione Sacmi per il controllo qualità della corretta applicazione della capsula sui prodotti dairy e bevande ready to drink realizzati nei propri stabilimenti negli States  >>

26/06/2017
Hot filling e CSD in un’unica soluzione per lattine: Sacmi ECF sbarca in Marocco
Parte della nuova generazione di riempitrici elettroniche isobariche, il monoblocco fornito può gestire fino a 24mila lattine l’ora nei formati più diffusi, con massima flessibilità, ridotte esigenze di manutenzione e garanzia totale sull’integrità del prodotto  >>

21/06/2017
K Labellers by Sacmi
La nuova serie di etichettatrici modulari a media velocità presentata in UK  >>

19/06/2017
Sacmi KUBE – “Zero dowtime” per i professionisti del benessere
Primaria azienda statunitense, specializzata nella produzione e commercializzazione di bevanda probiotica, acquista da Sacmi una seconda etichettatrice modulare della gamma KUBE, scelta per le caratteristiche di flessibilità, produttività e per il design robusto e compatto che garantisce massima efficienza in ogni condizione produttiva  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy