Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
29/07/2015
Con Riedhammer, forni ad alta efficienza energetica per il sanitaryware

Dagli accorgimenti progettuali per il recupero calore agli innovativi bruciatori Reko: soluzioni innovative per coniugare risparmio energetico, riduzione delle emissioni e qualità del prodotto

L’incremento dei costi dell’energia e normative ambientali sempre più stringenti spingono i produttori di ceramica sanitaria ad esplorare ogni possibile soluzione per ridurre ed ottimizzare i consumi energetici. A maggior ragione su un processo altamente energivoro come la cottura, dove gli investimenti sono consistenti e lo sono altrettanto i potenziali margini di risparmio, derivanti dall’installazione di soluzioni efficienti.

 

Una risposta di alto livello a questa esigenza arriva da Riedhammer, l’azienda del Gruppo Sacmi leader mondiale nella progettazione di macchine termiche per la ceramica sanitaria. Le soluzioni sviluppate da Riedhammer si chiamano EEE (energy-efficient management), EMS (energy management system, di cui fanno parte i bruciatori di ultima generazione e ad alta efficienza Reko), fino a software per il controllo integrato di processo, sistemi per il recupero calore, la cogenerazione ed il riuso.

 

Grazie a soluzioni progettuali all’avanguardia, la gamma di macchine termiche Riedhammer per il sanitaryware si caratterizza per una significativa riduzione delle emissioni di anidride carbonica, unita non solo all’abbattimento dei consumi di gas ma anche e soprattutto a una migliore qualità del prodotto finito, grazie a una migliore distribuzione del calore all’interno delle camere di cottura. Le ultime proposte di gamma puntano in particolare sui vantaggi della cogenerazione: tramite un opportuno mix di gas ed energia elettrica è infatti possibile ottimizzare e ridurre i consumi e, anche qui, rendere il processo di cottura più efficiente in funzione di una migliore qualità del prodotto finito. Senza contare, poi, la possibilità di sfruttare l’eccesso di calore del forno per ottimizzare altre fasi del processo produttivo.

 

Risultato – anche grazie a software e sistemi per il controllo in tempo reale delle performance del forno – una risposta concreta all’esigenza della filiera del sanitario di effettuare investimenti sul reparto forni tali da ridurre in modo decisivo i consumi di energia e, allo stesso tempo, le emissioni in atmosfera, con i bruciatori della gamma REKO che – insieme ai sistemi di recupero e riuso del calore – sono oramai divenuti un benchmark internazionale per l’intera filiera del sanitario. In particolare, il preriscaldo dell’aria e del gas nella camera di combustione – carattere distintivo del sistema sviluppato da Riedhammer – consente di incrementare in modo decisivo la flessibilità e l’efficienza del processo di cottura, coniugandola alla qualità eccellente del prodotto finito.

L’incremento dei costi dell’energia e normative ambientali sempre più stringenti spingono i produttori di ceramica sanitaria ad esplorare ogni possibile soluzione per ridurre ed ottimizzare i consumi energetici. A maggior ragione su un processo altamente energivoro come la cottura, dove gli investimenti sono consistenti e lo sono altrettanto i potenziali margini di risparmio, derivanti dall’installazione di soluzioni efficienti.

Una risposta di alto livello a questa esigenza arriva da Riedhammer, l’azienda del Gruppo Sacmi leader mondiale nella progettazione di macchine termiche per la ceramica sanitaria. Le soluzioni sviluppate da Riedhammer si chiamano EEE (energy-efficient management), EMS (energy management system, di cui fanno parte i bruciatori di ultima generazione e ad alta efficienza Reko), fino a software per il controllo integrato di processo, sistemi per il recupero calore, la cogenerazione ed il riuso.

Grazie a soluzioni progettuali all’avanguardia, la gamma di macchine termiche Riedhammer per il sanitaryware si caratterizza per una significativa riduzione delle emissioni di anidride carbonica, unita non solo all’abbattimento dei consumi di gas ma anche e soprattutto a una migliore qualità del prodotto finito, grazie a una migliore distribuzione del calore all’interno delle camere di cottura. Le ultime proposte di gamma puntano in particolare sui vantaggi della cogenerazione: tramite un opportuno mix di gas ed energia elettrica è infatti possibile ottimizzare e ridurre i consumi e, anche qui, rendere il processo di cottura più efficiente in funzione di una migliore qualità del prodotto finito. Senza contare, poi, la possibilità di sfruttare l’eccesso di calore del forno per ottimizzare altre fasi del processo produttivo.

Risultato – anche grazie a software e sistemi per il controllo in tempo reale delle performance del forno – una risposta concreta all’esigenza della filiera del sanitario di effettuare investimenti sul reparto forni tali da ridurre in modo decisivo i consumi di energia e, allo stesso tempo, le emissioni in atmosfera, con i bruciatori della gamma REKO che – insieme ai sistemi di recupero e riuso del calore – sono oramai divenuti un benchmark internazionale per l’intera filiera del sanitario. In particolare, il preriscaldo dell’aria e del gas nella camera di combustione – carattere distintivo del sistema sviluppato da Riedhammer – consente di incrementare in modo decisivo la flessibilità e l’efficienza del processo di cottura, coniugandola alla qualità eccellente del prodotto finito.

Leggi l’articolo completo in inglese
Indietro

News Tecnologia

 
20/09/2018
Case History: Mutina
Realizzazioni ceramiche di design con Continua+  >>

07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220
Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti  >>

27/08/2018
Sacmi R2, la nuova frontiera del tampone isostatico, da oggi anche per grandi formati
A Tecnargilla 2018 la nuova proposta Sacmi M&D per portare sulla produzione di grandi formati tutti i vantaggi della soluzione in termini di perfetta quadratura della lastra e omogeneità densimetrica.  >>

23/08/2018
Sacmi CCM 4.0, the “state of art” of closures manufacturing
Raggiunto nel 2018 il traguardo della pressa CCM n° 2000 venduta sui mercati internazionali equipaggiata con tutti i sistemi 4.0 per garantire al cliente di ottenere il massimo ritorno dell’investimento  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy