Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
17/05/2007
Digital Manufacturing: le nuove sfide del Whiteware

L’obiettivo, sviluppare oltre un centinaio di nuovi modelli di stampi ogni anno

Un traguardo importante, suggellato da Whiteware poche settimane fa con la vendita alla sudafricana Betta Sanitaryware dello stampo numero tremila, in assoluto. Ma anche obiettivi sempre più ambiziosi, come portare entro il 2008 lo sviluppo di nuovi modelli al numero record di oltre un centinaio l’anno. Modelli adatti a macchine di colaggio in alta pressione di nuova concezione – in grado di assicurare brillanti risultati produttivi ed economici – che saranno interamente sviluppati nell’impianto pilota di Sacmi.

Sarà questa l’evoluzione di breve periodo della modelleria Whiteware. Alle spalle, dai primi anni Novanta ad oggi, una crescita costante, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. Ma sono gli ultimi anni ad avere dato l’impulso decisivo, ponendo le basi per le future prospettive di crescita: “Nel 2002 – spiegano i responsabili della Divisione – sviluppavamo una quindicina di articoli, all’interno dei nostri laboratori. Nel 2003 la cifra è più che raddoppiata, per crescere costantemente fino al 2006, quando si sono sfiorate le 70 unità. Contiamo di raggiungere i nuovi livelli di produzione entro il prossimo biennio”.

Notevole anche l’evoluzione in termini qualitativi: rispetto ai procedimenti tradizionali di sviluppo dello stampo dal modello alla madreforma – utilizzati in sacmi fino al 2002 – oggi nei laboratori Whiteware vengono utilizzate  tecnologie informatiche di progettazione assistita. A queste, comunemente note come Cad, si affiancano i Software Cam in grado di guidare macchine a controllo numerico per la fabbricazione assistita del manufatto.

Un fattore non da poco, la digitalizzazione del design e l’utilizzo degli strumenti Cad e Cam, che ha permesso l’abbattimento delle barriere tra progettazione e produzione, e proiettato la Divisione Whiteware verso le potenzialità del Digital Manufacturing, un concetto che riunisce progettazione, produzione, simulazione in un’unica piattaforma basata sulla condivisione delle informazioni. Per questo, dati alla mano, è stato possibile per i tecnici Whiteware sviluppare in un tempo relativamente breve modelli sempre nuovi e di qualità crescente. La sfida, adeguare ancora meglio i volumi produttivi alle esigenze del mercato, surclassando il pur invidiabile traguardo dei quasi 800 modelli sviluppati dal 1992 ad oggi.

Indietro

News Tecnologia

 
03/07/2018
CHS360 Sacmi, riferimento mondiale per l’ispezione delle tall alluminium caps
Dall’Australia al Cile, altre 4 soluzioni di recente fornite ad aziende operanti nel closures per il settore vino. Da segnalare le nuove features della macchina, per il controllo qualità totale di queste particolari capsule  >>

24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy