Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
24/01/2001
E4P SACMI, il nuovo essiccatoio a rulli per materiale trafilato

-

Nel mese di agosto è entrato in produzione presso il nuovo stabilimento KERATEC in Portogallo il nuovo essiccatoio a rulli E4P che SACMI ha progettato per l’essiccazione ultrarapida di prodotti estrusi in piano. Frutto di quasi tre anni di sperimentazioni, questo nuovo essiccatoio si basa sul concetto semplice ed innovativo di trattare ogni singolo pezzo in modo uniforme, lo stesso concetto da tempo applicato nella cottura rapida monostrato su rulli, dove il ciclo di cottura è determinato dalle caratteristiche del materiale e non dalla carica totale e/o dalla disposizione dello stesso, come avviene in tutte le macchine a tunnel con carri o supporteria in refrattario. Anche nell’essiccazione si è quindi cercato di realizzare un ciclo di essiccazione dipendente dalle caratteristiche del materiale inteso come pezzo unico ed agendo su di esso in maniera uniforme su tutti i lati contemporaneamente, per ridurre al minimo le inevitabili tensioni durante il ritiro da essiccazione. Per ottenere tale risultato, oltre alla ovvia disposizione in monostrato su rulli dei pezzi, si opera investendo il tappeto di materiale mediante opportuni tubi soffiatori predisposti sopra e sotto il piano dei rulli. Il flusso d’aria è regolabile nei suoi parametri principali quali pressione, velocità, temperatura. L’umidità della camera, vista la ridotta dimensione di questa, è gestita a mezzo dei camini e relativi ricircoli disposti in ogni singolo modulo. Le prove di laboratorio hanno confermato come, in queste condizioni, il ritiro dei singoli pezzi sia perfettamete omogeneo e, su ciascun pezzo, convergente verso il centro; senza più il tipico effetto di un lato che inizia prima il ritiro, aspetto tipico di tutte quelle macchine (a tunnel o a camera) che prevedono il soffiaggio laterale sul materiale. L’essiccazione dipende a questo punto solamente dal materiale e dal suo spessore; i test di laboratorio, confermati dalla realtà industriale, hanno determinato cicli di essiccazione che vanno dagli 60 ai 120 minuti sulla quasi totalità degli impasti provati, con spessori da 8 a 140 mm. La stessa macchina si è dimostrata altrettanto valida per tipolgie di materiali differenti come tegole e gradini. Nell’impianto di Keratec si è realizzata la corrispondenza tra essiccazione e cottura, entrambe con cicli di 90 minuti, sul formato di 400x400 e spessore 12 mm. L’alimentazione continua del forno è garantita dai quattro canali del E4P completamente indipendenti. Quest’essiccatoio è il primo operativo di un totale di sette macchine analoghe che saranno fornite da SACMI dopo il termine della fase sperimentale. Pertanto, con il raggiungimento dell’essicazione in cicli paragonabili alla cottura rapida, i nuovi impianti SACMI per materiale trafilato sono sempre più simili e paragonabili ai ben noti impianti per piastrelle pressate, sia come lay-out che per tecnologia di processo.
Indietro

News Tecnologia

 
24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

20/03/2018
Confezionamento grandi lastre, la rivoluzione targata Sacmi
Unica azienda al mondo capace di proporre un sistema integrato per il confezionamento a vassoio di lastre fino a 1200x2400 mm.  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy