Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
27/10/2010
Naturally…Eko Kiln

Ecco il nuovo forno monostrato ancora più ecologico

Sacmi, nell’ambito del progetto H.E.R.O. per un attento Energy Management, presenta EKO, il forno monostrato a rulli con bruciatori autorecuperanti.
EKO non è semplicemente un’evoluzione del forno monostrato esistente, ma il punto di partenza, la macchina base, capostipite di quella che sarà una nuova serie di forni. Azzerato il passato, la storia riparte da qui.

Le principali differenze rispetto alla tecnologia attuale riguardano la gestione dello scambio termico fumi/prodotto, il volume ridotto di fumi e l’opportunità di disporre di un forno che varia la propria lunghezza operativa in base ai volumi produttivi.

In dettaglio EKO Kiln, è composto da una serie di moduli termici, detti “celle”, nei quali i fumi scambiano l’energia termica con il materiale in modo più efficiente rispetto ai forni tradizionali (flussi trasversali ed aumento della permanenza dei fumi in camera di cottura).
L’evacuazione dei fumi avviene nella cella stessa cedendo parte dell’energia termica residua allo scambiatore ceramico posto all’interno del bruciatore che a sua volta preriscalda intensamente l’aria di combustione (fino a 700°C).
La temperatura media dei fumi evacuati è circa 200-250°C.

Rispetto ad un forno tradizionale, l’aspetto forse più interessante di questa macchina riguarda la gestione dei fumi, infatti EKO immette nell’atmosfera un volume ridotto del 30% di fumi diminuendo le emissioni di CO2 per unità di prodotto.

L’uso di celle consente, inoltre, di controllare meglio il profilo della curva di cottura e di mantenere stabili pressione e temperature anche se variano i volumi delle piastrelle in transito.
Nel caso di calo produttivo, con EKO è possibile ridisegnare il profilo termico su un numero inferiore di celle, disattivando quelle non necessarie. Idealmente è come disporre di un forno a lunghezza variabile. In questo modo si mantiene costante il consumo specifico anche se diminuiscono i volumi produttivi, con conseguente riduzione del consumo di combustibile.

La conduzione di EKO è realizzata mediante sistema di controllo evoluto dotato di doppia interfaccia di tipo touchscreen. Non sono più presenti i regolatori di temperatura tradizionali. Il controllo del processo avviene mediante una gestione innovativa delle curve di temperatura  pressione.

Con EKO, Sacmi è davvero “naturally” perché propone una macchina termica che non si limita a consumare meno, ma riduce le emissioni di CO2 in atmosfera.

Indietro

News Tecnologia

 
24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

20/03/2018
Confezionamento grandi lastre, la rivoluzione targata Sacmi
Unica azienda al mondo capace di proporre un sistema integrato per il confezionamento a vassoio di lastre fino a 1200x2400 mm.  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy