Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
03/05/2002
PH 3020

Nuova pressa per piastrelle ceramiche

Ultima nata nella ormai vasta gamma delle presse SACMI, la PH 3020 si presenta come un nuovo strumento in grado di fornire la giusta risposta a chi cerca nella elevata produttività il proprio vantaggio competitivo. Si tratta di una pressa che combina infatti una elevata larghezza di caricamento con la ben nota velocità di esecuzione del ciclo di formatura della presse SACMI. La possibilità di aumentare il numero di uscite nello stampo, senza per questo rinunciare ad elevate cadenze, tipiche di presse più piccole, permette di aumentare drasticamente la produttività della singola pressa. Nella tradizione delle presse SACMI della Serie 2000, infatti, il circuito oleodinamico è caratterizzato da accumulatori idraulici e moltiplicatore che garantiscono grande rapidità nella realizzazione della fase di pressatura. La pressa si avvale poi di un circuito oleodinamico a comando proporzionale che si integra con il già citato moltiplicatore facendo convivere precisione con elevata velocità di produzione limitando contemporaneamente la pressione massima del circuito di alimentazione. La pressa è equipaggiata poi con l’ultima versione del sollevamento proporzionale elettronica SPE, dotato ora di nuova scheda di sincronizzazione assi, le cui caratteristiche di precisione, velocità e totale controllo della planarità stampo si sposano perfettamente con stampi di elevate dimensioni garantendo una lunga vita a tutte le parti di usura. L’interfaccia operatore si avvale di una console con grande schermo grafico a colori attraverso la quale è possibile non solo introdurre tutti parametri necessari alla realizzazione della formatura della piastrella, ma anche tenere sotto controllo in tempo reale tutte le grandezze fisiche, i parametri di comando e lo stato di tutti gli attuatori presenti nella macchina. Con l’obbiettivo di garantire massima sicurezza agli operatori dell’isola di pressatura il progetto è stato sviluppato con una particolare attenzione alla interazione uomo-macchina nelle situazioni più critiche. A questo proposito sono stati introdotti una nuova serie di dispositivi attivi in grado di garantire, anche in caso di totale black-out, la massima sicurezza all’operatore e alle attrezzature montate sulla pressa. Si tratta di un nuovo standard che diventerà ben presto un riferimento per tutte le presse SACMI e non solo.
Indietro

News Tecnologia

 
20/09/2018
Case History: Mutina
Realizzazioni ceramiche di design con Continua+  >>

07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220
Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti  >>

27/08/2018
Sacmi R2, la nuova frontiera del tampone isostatico, da oggi anche per grandi formati
A Tecnargilla 2018 la nuova proposta Sacmi M&D per portare sulla produzione di grandi formati tutti i vantaggi della soluzione in termini di perfetta quadratura della lastra e omogeneità densimetrica.  >>

23/08/2018
Sacmi CCM 4.0, the “state of art” of closures manufacturing
Raggiunto nel 2018 il traguardo della pressa CCM n° 2000 venduta sui mercati internazionali equipaggiata con tutti i sistemi 4.0 per garantire al cliente di ottenere il massimo ritorno dell’investimento  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy