Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
22/10/2009
Sacmi, pronta la pressa per piastrelle più grande di tutti i tempi

Con una spinta di 10mila tonnellate, la nuova macchina consente di compattare anche i formati più grandi, completando la gamma di offerta della serie Imola

I grandi formati sono sempre più richiesti dal mercato della ceramica. Produzioni di alta gamma, dal costo unitario molto elevato, in cui la perfezione tecnologica degli impianti e delle singole macchine gioca un ruolo chiave, rispetto all’esigenza di ottenere standard qualitativi elevatissimi abbinati a produttività significative.

La risposta di Sacmi si chiama PH 10000 e rappresenta la più potente pressa per piastrelle mai prodotta. Con una spinta di 10mila tonnellate, consente di compattare anche i formati più grandi con un’elevata pressione specifica. Parte dell’innovativa serie Imola, la PH 10000 completa verso l’alto la gamma di offerta Sacmi nel settore delle presse per ceramica, mantenendo tutti i vantaggi propri di questa serie di macchine, già ampiamente testate sul mercato, con particolare riferimento alla struttura precaricata che ne garantisce l’elevata rigidezza e affidabilità nel tempo, come dimostrano le centinaia di macchine simili che Sacmi ha immesso sul mercato negli ultimi 20 anni.

Analogo alle altre presse della serie anche il circuito di comando idraulico: i movimenti della traversa e la fase di pressatura sono regolati da due valvole proporzionali, che garantiscono la massima precisione e la ripetibilità nel tempo delle operazioni di pressatura senza alcuna variazione nell’output. Peculiarità della PH 10000 è invece la modularità della struttura: i componenti principali possono essere spediti separatamente e la macchina essere successivamente ricomposta in loco, con il risultato di limitare al massimo le spese di trasporto.

Dal ciclo ridottissimo, grazie al moltiplicatore di portata abbinato a una batteria di accumulatori, la PH 10000 risulta estremamente affidabile anche grazie al moltiplicatore di pressione, che circoscrive le zone sottoposte a pressioni elevate aumentando in questo modo l’affidabilità del circuito stesso. Comandata – come le altre macchine della serie – da un potente elaboratore elettronico che comunica con la pressa attraverso un bus di campo, la pressa è di agevole gestione sia dal punto di vista dei tempi di risposta ai comandi sia rispetto alla possibilità di controllare al meglio tutti i parametri di funzionamento, visualizzati grazie a un’interfaccia grafica semplice e intuitiva, progettata secondo i più avanzati criteri ergonomici. La conseguenza più immediata di questo sistema di controllo è una riduzione al minimo dei tempi morti del ciclo, aumentando così la velocità e quindi la produttività della pressa.

I consumi? Limitati al minimo, in piena sintonia con il più ampio progetto di Sacmi volto a contenere i consumi senza intaccare – anzi, incrementandole – le performance produttive delle macchine. I progettisti Sacmi, in particolare, hanno implementato nella PH 10000 un ciclo speciale ad elevato risparmio energetico e allo stesso tempo hanno dotato la macchina di opportuni accorgimenti in grado di annullare il consumo della pressa durante gli arresti della linea.

Indietro

News Tecnologia

 
03/07/2018
CHS360 Sacmi, riferimento mondiale per l’ispezione delle tall alluminium caps
Dall’Australia al Cile, altre 4 soluzioni di recente fornite ad aziende operanti nel closures per il settore vino. Da segnalare le nuove features della macchina, per il controllo qualità totale di queste particolari capsule  >>

24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy