Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
30/09/2016
Sacmi Group sceglie Verona per il polo strategico della Divisione Laterizi

Inaugurata la nuova sede di Cosmec in via Tommaso Alva Edison, dove saranno riunite tutte le attività del Gruppo Sacmi nel settore Heavy Clay.

Una buona notizia per l’economia locale, e un segnale in controtendenza per un settore – la produzione di mattoni e tegole per l’edilizia – che promette di offrire nuove ed inedite opportunità per la migliore tecnologia italiana. Questo il senso dell’inaugurazione a Verona della nuova sede di Cosmec, storica azienda attiva nella progettazione e commercializzazione di soluzioni per la movimentazione dei laterizi e la lavorazione delle argille che da maggio scorso ha trasferito le proprie attività da Isola Vicentina alla nuova sede di via Tommaso Alva Edison, al centro di un’area ad alta vocazione industriale e manifatturiera.

Regista dell’operazione il Gruppo Sacmi, player globale dell’impiantistica industriale con un giro d’affari di 1,4 miliardi di euro, che ha scelto la città di Verona per insediare il nuovo polo strategico delle proprie attività legate alla produzione di macchine per l’industria del laterizio. Già protagonista nel settore con macchine e impianti completi per la produzione di laterizi, tegole e prodotti estrusi, Sacmi ha infatti acquisito la maggioranza di Cosmec nel 2014, per arrivare, dall’estate scorsa, al controllo del 100% del capitale sociale.

“Riunire in un unico polo strategico tutte le attività del Gruppo legate all’industria del laterizio è l’obiettivo dell’operazione”, spiega Stefano Lanzoni, General Manager del business Heavy Clay del Gruppo Sacmi. Il trasferimento a Verona – la nuova sede di via Tommaso Alva Edison è operativa da maggio, N.d.R. – non riguarda solo Cosmec, ma anche tutte le attività di Sacmi Forni legate al business dell’Heavy Clay, “con l’obiettivo di offrire al mercato servizi sempre più completi e chiavi in mano – osserva Lanzoni – dalle singole macchine all’automation, dalla logistica ai servizi commerciali ed after sales”.

Un’integrazione verticale di filiera che fa parte del DNA di Sacmi che, pur realizzando circa l’87% del proprio fatturato all’estero, mantiene ben saldo in Italia il proprio cuore tecnologico e produttivo mettendo a valore questa ulteriore acquisizione strategica. “Siamo lieti di inaugurare uno stabilimento che ripercorre le radici del nostro Gruppo”, ha rilevato il presidente di Sacmi, Paolo Mongardi. “Sacmi è sempre stata molto attenta a dotarsi di tutte le tecnologie e le competenze necessarie per la gestione completa dei business in cui opera, e questo si è tradotto nel tempo in una grande conoscenza delle macchine e del prodotto. La scelta di Verona, poi, è naturale data la già strutturata presenza del Gruppo Sacmi nel Veronese con sedi e aziende nei settori Beverage, Sanitari e Stoviglie. Inauguriamo oggi quindi con orgoglio questo nuovo sito produttivo, con tutto quello che ne potrà conseguire in termini di sviluppo ulteriore di posti di lavoro e nuove competenze”.

“Questo investimento – ha rilevato l’assessore alle Attività economiche del Comune di Verona, Marco Ambrosini intervenendo all’inaugurazione – dimostra la capacità del tessuto economico veronese di integrarsi in una grande realtà internazionale come il Gruppo Sacmi. Allo stesso modo, dobbiamo dare atto a questa azienda di aver saputo cogliere tale opportunità inaugurando questo nuovo stabilimento che si tradurrà in maggiore benessere per le famiglie veronesi e per tutta la nostra comunità”. Rappresentata, per l’occasione, anche dal parroco Don Aleandro De Berti, della vicina parrocchia di Santa Lucia Extra: “Nostro Signore, lavorando nella bottega di suo padre, ha sottolineato il valore del lavoro per costruire la collaborazione con Dio”, ha spiegato ai presenti durante un breve momento di preghiera. “Da questo punto di vista il lavoro e le attività economiche, quando fatte con giustizia e per il bene di tutti, acquistano una dimensione di sacralità che è nostro dovere riconoscere ed onorare”, ha concluso il parroco, prima di procedere alla benedizione del sito.

Dopo il taglio del nastro e la visita in azienda, gli ospiti internazionali e i partecipanti all’evento inaugurale hanno ripreso la strada per Rimini, dove è in corso in questi giorni la fiera Tecnargilla, 25° Salone internazionale delle tecnologie e delle forniture per l'industria ceramica e del laterizio, preceduta da una breve visita allo stabilimentoe al Centro Ricerche di Imola (Bologna) ove si trova la casa madre nonché sede storica del Gruppo Sacmi.
Indietro

News Corporate

 
29/05/2018
Diagnostica predittiva, Sacmi partner del progetto europeo Z-Bre4K
Finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020, il progetto è stato realizzato insieme a 17 partner europei tra i massimi protagonisti del mondo industriale ed accademico  >>

28/05/2018
Ceramitec, grande successo per l’open day al centro ricerche Sama
Il laboratorio f.i.t (Forschung, Innovation und Training) è oggi punto di riferimento mondiale nella ricerca sui ceramici avanzati. Per la speciale giornata, oltre 200 partecipanti da 30 Paesi  >>

21/05/2018
Sacmi, fatturato sopra quota 1,4 miliardi di euro
Terzo anno consecutivo più che positivo per la Cooperativa. Nel solo Ceramics, +23% il mercato Italia. Il presidente, Paolo Mongardi: “Investimenti, servizi e governance 4.0 la nostra ricetta per guardare al futuro”.  >>

18/05/2018
La tecnologia Sacmi per Sanitari ora disponibile anche in turco
Appena tradotto in turco il volume sulla tecnologia Sacmi per la produzione di sanitari  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy