Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
09/05/2011
Test di curvatura, la cinese Dalian sceglie Sama

Efficienza e automazione di processo che si traducono in garanzia di qualità per i “grandi isolanti”

Azienda del Gruppo Sacmi leader nella progettazione di macchine e impianti per il settore della stoviglieria, la tedesca Sama Machinenbau ha fornito alla cinese Dalian – tra i maggiori produttori locali di materiali isolanti – una macchina ad alta tecnologia progettata per effettuare in modo automatizzato, efficiente e performante i test di curvatura sui “grandi isolanti”.

Effettuati per assicurarsi che il materiale abbia sufficiente resistenza alla flessione rispetto agli standard stabiliti, i test effettuati con tecnologia Sama presentano diversi vantaggi. Primo tra tutti, l’elevata automazione, con le operazioni di carico e scarico del materiale che avvengono in modo completamente autonomo. La stessa operazione di fissaggio dell’isolante alla macchina per i test avviene grazie a morsetti automatici che fissano l’isolante ai cunei.

A fare la differenza è poi il software di test, che si avvia automaticamente non appena l’isolante è stato fissato. La macchina, progettata per testare manufatti della lunghezza massima di 3 m e dal peso non superiore ai 300 kg, è in grado di flettere in fase di test aree di diametro pari a 400 mm, erogando una potenza pari a 150 kNm.

Nello specifico, il processo gestito dalla macchina consiste nell’applicare al manufatto una forza di curvatura tramite cilindro idraulico ad entrambe le estremità dell’isolante. Grandi vantaggi, in questa fase, si mostrano in termini di flessibilità, essendo la velocità dell’applicazione, così come quella della forza di curvatura, personalizzabile in base alle specifiche esigenze del cliente. La stessa “leva di curvatura” può essere corretta manualmente in conformità con gli standard specifici e con la procedura prescelta.

Diverse le forze di curvatura che possono essere impostate per ogni lato dell’isolante: quando la macchina applica la massima forza di curvatura preimpostata, il processo si arresta, i morsetti si aprono automaticamente, mentre il manufatto viene fatto ruotare di 5° (o multipli) lungo l’asse mediano. Ripetuto per ogni sezione, il test si conclude quando l’isolante ha compiuto una rotazione completa attorno al proprio asse.

Risultato? Un protocollo analitico completo di tutti i parametri restituiti dal test, allegabile peraltro allo stesso isolante quale garanzia di qualità. Lo stesso scaricamento dell’oggetto avviene in modo completamente automatizzato, ottimizzando così la quantità di isolanti che possono essere testati dalla macchina nell’unità di tempo e minimizzando l’impiego di manodopera.

Indietro

News Tecnologia

 
20/09/2018
Case History: Mutina
Realizzazioni ceramiche di design con Continua+  >>

07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220
Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti  >>

27/08/2018
Sacmi R2, la nuova frontiera del tampone isostatico, da oggi anche per grandi formati
A Tecnargilla 2018 la nuova proposta Sacmi M&D per portare sulla produzione di grandi formati tutti i vantaggi della soluzione in termini di perfetta quadratura della lastra e omogeneità densimetrica.  >>

23/08/2018
Sacmi CCM 4.0, the “state of art” of closures manufacturing
Raggiunto nel 2018 il traguardo della pressa CCM n° 2000 venduta sui mercati internazionali equipaggiata con tutti i sistemi 4.0 per garantire al cliente di ottenere il massimo ritorno dell’investimento  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy