Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
30/09/2009
Drinktec 2009, fra gli operatori tira aria di ripresa

Grande interesse per le novità portate da Sacmi, tra cui l’etichettatrice Opera RFST

Grande successo per l’edizione 2009 del Drinktec, il salone mondiale delle tecnologie per l’industria delle bevande e del “liquid food” che si è tenuto a Monaco di Baviera dal 14 al 19 settembre scorsi. Durante la fiera, che ha visto la partecipazione dei maggiori player internazionali del settore – tra cui Sacmi – sono state gettate le basi di importantissimi accordi industriali nel campo del beverage e del liquid food.

Un segnale forte, dunque, in un periodo non facile per l’economia mondiale, in cui anche le realtà industriali più strutturate misurano gli investimenti con il contagocce. “Per Sacmi la fiera Drinktec è molto importante”, ha dichiarato all’indomani dell’evento il direttore generale di Sacmi Pietro Cassani. “Sono state presentate – ha sottolineato Cassani – diverse soluzioni innovative”. Novità, ha rilevato il direttore generale, che sono state accolte positivamente dalla clientela, per la gran parte internazionale, il che mostra, ha concluso, “un inizio di ripresa del settore”.

Che la voglia di investire stia tornando, lo dimostra proprio la quota di visitatori stranieri, salita al 55% - portando a quota 60mila il totale delle presenze, per 170 Paesi coinvolti – mentre c’è unanimità tra gli espositori rispetto alla possibilità di guardare al futuro del settore con maggiore serenità (secondo un sondaggio, il 64% degli espositori prevede una ripresa). Certo, rispetto al passato cambia tutto. Per essere competitivi, gli operatori sanno di dover puntare sulla qualità, più che sulla quantità. Sulla capacità di coniugare produttività ed efficienza, ma anche riduzione dei costi e sostenibilità ambientale.

Tra le novità esposte da Sacmi, hanno ricevuto particolare attenzione le nuovissime macchine modulari di etichettaggio: Opera RFST (Roll Fed Sleeve Technology) con tecnologia laser e Opera 400 Modulare pressure sensitive + Cold glue + Roll Fed.

Le etichettatrici modulari rappresentano la soluzione ideale alle esigenze di flessibilità e di applicazioni miste che i clienti dell’imbottigliamento manifestano sempre più frequentemente. Nelle macchine modulari ogni stazione di etichettaggio è montata su un carrello removibile che può essere facilmente connesso e sconnesso alla struttura principale della macchina e rimpiazzato da un modulo di diverse tecnologie e performances.

Opera 400 33T è una macchina modulare con tre diverse stazioni di etichettaggio: pressure sensitive, cold glue e roll fed. È dotata di CVS 3000, sistema di orientamento con telecamere e raggiunge uan velocità di produzione di 60.000 bph.

Opera RFST Roll Fed Sleeve Technology Modul permette l’applicazione delle etichette avvolgenti termoretratte in film plastico partendo direttamente dal film in bobina e con l’utilizzo della tecnologia di saldatura laser, mentre la termoretrazione viene completata successivamente in opportune stazioni termiche. Principale vantaggio di questo metodo è l’integrazione totale della produzione e dell’applicazione dell’etichetta nella linea d’imbottigliamento, rendendo l’intero processo economico e rapido. Opera RFST modulare permette di applicare non solo etichette avvolgenti termoretraibili, ma anche etichette con diverse tecnologie di applicazione, come pressure sensitive labels, cold glue labels e roll fed. Si tratta di una grandissima innovazione. Mai prima d’ora era stato presentato niente di simile sul mercato.
Opera RFST modulare è disponibile in diverse configurazioni e raggiunge una velocità di produzione di 48.000 bph.

Grande interesse ha suscitato la nuova CCM80 [continuous compression moulding machine], capace di produrre in un solo minuto più di 2000 capsule con soli 80 stampi con una velocità di tempo ciclo di soli 2,4 secondi.CCM80 è in grado di utilizzare le più diverse materie prime reperibili sul mercato come PP, HDPE, LDPE senza perdere alcuno dei vantaggi della gamma CCM  SACMI: qualità del prodotto finito, affidabilità, bassi costi di manutenzione, elevata produttività, bassi consumi, ridottissimi tempi di cambio colore, ingombri molto contenuti, ripetitività del processo di produzione.

Indietro

News Eventi

 
19/10/2017
Sacmi, full packaging solutions a Gulfood Manufacturing 2017
Appuntamento a Dubai dal 31 ottobre al 2 novembre con un doppio spazio espositivo. Come di consueto focus principale il mondo BEVERAGE e novità di quest’anno la compartecipazione di CM-OPM, presente con un’incartatrice CMY55CD.  >>

09/10/2017
Soluzioni SACMI 4.0 a CBST 2017 di Shanghai
Tre sedi locali e decenni di operatività sul mercato cinese si affiancano alle molteplici novità in campo sia sulla gamma di macchine sia sotto il profilo del supervisore d’impianto  >>

29/09/2017
Host Milano accoglie l’innovativa soluzione Sacmi per la produzione di coffee capsules
La rivoluzionaria proposta trasla su questo settore tutti i vantaggi della tecnologia di compressione Sacmi, ampiamente testati e riconosciuti nella produzione di capsule per il mercato del Beverage.  >>

22/09/2017
Riedhammer protagonista alla fiera Powtech 2017
L’azienda del Gruppo Sacmi presenta le ultime soluzioni tecnologiche all’evento di riferimento nel settore delle polveri, granulati e materiali similari (Norimberga, 26-28 settembre 2017)  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy