Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
02/11/2006
A Ecomondo 2006, il primo “naso elettronico”

Sacmi presenta Eos Ambiente, lo strumento per il monitoraggio delle emissioni odorigene

Centraline all’avanguardia per monitorare le sostanze inquinanti, in grado di intercettare e classificare anche il più microscopico granello di pm10, quindi di allertare in tempo reale l’Arpa, i Comuni e le altre istituzioni preposte. Ma nessuno strumento in grado di raccogliere e classificare gli odori, specialmente quelli sgradevoli.
Un problema non da poco per chi è costretto a vivere nei dintorni di distillerie, impianti di macellazione, discariche, impianti di compostaggio, allevamenti zootecnici, risolto da Sacmi con un prototipo tecnologico d’avanguardia, EOS Ambiente: “Si tratta – spiega Andrea Bresciani, responsabile ricerca e sviluppo – di uno strumento innovativo per il monitoraggio in esterno e in continuo delle emissioni odorigene provenienti da siti ad alto impatto olfattivo”.
Lo strumento sarà presentato in anteprima assoluta alla decima edizione di Ecomondo, la rassegna dedicata al recupero e al riuso di materia ed energia che si tiene a Rimini dall’8 all’11 novembre prossimi. Sacmi sarà al padiglione A7, stand 114: “L’occasione – spiega Bresciani – è delle migliori: abbiamo già spedito oltre 400 inviti, tra municipalizzate e gestori di impianti; ci aspettiamo una risposta positiva”.
Tecnicamente, lo strumento riassume anni di esperienza del Gruppo Sacmi nei sistemi di controllo, con particolare riferimento alla tecnologia per sviluppare sensori di gas, che fino ad ora Sacmi ha fornito al settore del controllo qualità sugli alimenti. “Negli ultimi anni però – rivela Bresciani – siamo stati contattati anche da operatori del settore ambientale”. Da qui vari prototipi, quindi lo sviluppo di EOS Ambiente, realizzato da Sacmi insieme a Progress Srl, società con sedi a Milano e Roma, specializzata nel controllo degli impianti di smaltimento e trattamento biologico dei rifiuti.
Interessante il processo di “taratura” dei sensori olfattivi dello strumento. “Questi – nota Bresciani – sono tarati in laboratorio sulla base del test di olfattometria dinamica”. In pratica, un panel di “rinoanalisti” in carne ed ossa “annusa” l’aria contaminata dal cattivo odore, diluita con aria pulita fino a che il cattivo odore scende sotto la soglia di percezione. “Stabilire il numero di diluizioni necessarie affinché questo avvenga – sottolinea Bresciani – significa misurare la concentrazione di odore secondo la norma europea EN 13725:2003; questi stessi campioni vengono poi utilizzati per la taratura del sistema elettronico”.
Nasce così EOS Ambiente, uno strumento in grado di rilevare in automatico le concentrazioni di odore e di trasmettere i dati a distanza, a beneficio sia dei gestori degli impianti che dei vari enti preposti alla sorveglianza ambientale.

Indietro

News Eventi

 
02/07/2018
Revamping 4.0, a Izmir la conferenza organizzata da Sacmi Istanbul
Dall’esigenza di ammodernamento degli impianti alle opportunità di Industry 4.0, per una produzione ceramica più efficiente, meno energivora e quindi più competitiva e vicina al cliente  >>

29/06/2018
Soluzioni complete SACMI nel 25° di Iran Agrofood
L’azienda presenta tutte le novità per il settore nel segno dell’eccellenza produttiva e dell’integrazione impiantistica. Un’offerta a 360° che significa maggiori opportunità per i produttori, con tutta la garanzia sulla qualità del prodotto e del servizio Sacmi  >>

28/06/2018
POWDERMET 2018
Grande interesse per le proposte Sacmi a San Antonio, Texas.  >>

08/06/2018
Ceramici avanzati, protagonisti a confronto con TEAM by Sacmi
Oltre 100 partecipanti decretano il successo del Team Day 2018 alla vigilia della fiera Ceramitec di Monaco.  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy