Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220

Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti

Con la cella AVM fornita in questi giorni a un primario cliente europeo, SACMI raggiunge e supera il traguardo delle 220 unità vendute dal 2002, quando fu messo a punto il primo prototipo di una piattaforma per il colaggio in alta pressione destinata a diventare punto di riferimento nel settore della ceramica sanitaria.

Punto di forza della proposta SACMI Sanitaryware è nell’aver messo al centro lo stampo, per garantire la massima flessibilità di utilizzo e la migliore gestione del parco stampi da parte dei clienti. L’ampia gamma di prodotti realizzabili, unita alla longevità e intercambiabilità degli stampi, fanno di AVM la risposta ideale non solo alle esigenze dei Gruppi più grandi, che possono gestire al meglio installazioni in Paesi diversi e con differente livello di automazione, ma anche dei clienti di piccole e medie dimensioni che, per qualità, affidabilità e performance, possono trovare nella soluzione AVM la migliore risposta alle proprie peculiari esigenze produttive.

Tra i vantaggi chiave per il cliente vi è la possibilità di configurare la AVM in maniera modulare, per trovare il migliore equilibrio tra flessibilità, produttività e automazione. Ogni cella di colaggio, costituita da una o più macchine, da un robot e da organi accessori, può essere infatti dimensionata in base alla produttività e al grado di flessibilità ed automazione richiesti, sino all’accoppiamento di una AVM con un singolo robot che consente di automatizzare non solo le comuni attività di manipolazione e sollevamento diretto dei vasi ma, anche, la gran parte delle operazioni di rifinitura.

Efficienza, qualità e ripetibilità del processo sono favoriti dal software di simulazione 3D delle attività della cella e del robot: un ambito, quest’ultimo, centrale nelle più recenti attività di ricerca del laboratorio SACMI Sanitaryware, dove attraverso un software di ultima generazione si lavora all’ulteriore ottimizzazione dei tempi-ciclo di tutte le risorse impiegate (robot-macchina-operatore). Lo stesso laboratorio Sanitaryware rappresenta un punto di riferimento per il cliente grazie alla possibilità di realizzare qui tutte le simulazioni e le prove di colaggio prima dell’industrializzazione, offrendo così al produttore un’ulteriore garanzia sui risultati attesi.

Indietro

News Tecnologia

 
18/12/2018
Ottica avanzata, nuove prospettive dalla compressione SACMI
Un’applicazione inedita delle tecnologie di stampaggio a compressione (CCM) sviluppata nell’ambito di un progetto di ricerca tra SACMI, Polyoptics e l’Istituto di ricerca tedesco KIMW  >>

20/09/2018
Case History: Mutina
Realizzazioni ceramiche di design con Continua+  >>

07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220
Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti  >>

27/08/2018
Sacmi R2, la nuova frontiera del tampone isostatico, da oggi anche per grandi formati
A Tecnargilla 2018 la nuova proposta Sacmi M&D per portare sulla produzione di grandi formati tutti i vantaggi della soluzione in termini di perfetta quadratura della lastra e omogeneità densimetrica.  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy