Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
31/03/2004
L’evoluzione Continua di Sacmi

L’innovativa tecnologia per la produzione di piastrelle al centro dell’attenzione dell’industria ceramica mondiale

Se ne è parlato molto durante l’ultimo Qualicer e anche a Cevisama 2004 ha catturato l’attenzione dei principali produttori mondiali di ceramica. Dopo Twinpress e Monolithos, con Continua Sacmi ha completato la sua ampia gamma di tecnologie per la produzione di piastrelle in gres porcellanato. Continua (presentata e commercializzata lo scorso autunno) a differenza dei sistemi di alimentazione pressa tradizionali, permette di coniugare alta produttività ed elevata flessibilità, con una tecnologia che permette di variare sia l’estetica che il formato del prodotto e lascia al produttore ampi margini di scelta e di personalizzazione. L’innovativo sistema per la compattazione delle polveri consente una decorazione non solo superficiale, ma totale delle piastrelle. E la casualità di decorazione fa di ciascun elemento un pezzo unico, come in natura. In più, il superamento dei sistemi tradizionali di caricamento pressa aumenta la velocità e la flessibilità della linea, consentendo la produzione di lastre di grandi formati, riducibili facilmente ad ogni dimensione. Continua è in grado di realizzare piastrelle con effetti in tutta la massa, svincolandosi dalla geometria della griglia ed eliminando i problemi di rimescolamento delle polveri e di perdita di definizione degli effetti. Questo risultato si  ottiene depositando su un nastro di trasporto un letto di atomizzato senza soluzione di continuità e con gli effetti voluti. Il nastro trasporta il letto di atomizzato attraverso il compattatore PCR, formato da due nastri incidenti che ottengono una striscia continua compattata con valori di densità e resistenza meccanica in tutto assimilabili a quelli delle piastrelle precompattate della tecnologia Twin Press. Inoltre, grazie all’eliminazione della griglia, ci si svincola dalla ripetitività dell’effetto dovuta all’utilizzo di questo dispositivo. Il manufatto precompattato non è immediatamente utilizzabile come una piastrella e necessita di essere ripressato. Prima di tutto però, essendo in forma di striscia continua, deve essere suddiviso in lastre. E le lastre devono essere inserite nello stampo della pressa, installata a valle, con il gioco normalmente adottato nelle linee Twin Press standard. Per questo, a valle del compattatore PCR, è posizionata la macchina di taglio TPV che rifila la striscia in direzione parallela a quella di avanzamento e la taglia in direzione ortogonale, senza interruzioni al processo  e cioè senza arrestare i nastri.

Indietro

News Tecnologia

 
24/05/2018
L’ATM Sacmi, 50 anni ma non li dimostra
Mezzo secolo di onorato servizio per l’ATM35 installato presso Marazzi.  >>

09/04/2018
Sacmi, partner globale per il packaging sostenibile
Con la nuova Sacmi Heroline è possibile realizzare contenitori più leggeri e performanti, con risparmi sui costi delle materie prime, ottimizzazione dei consumi ed incremento di efficienza logistica.  >>

23/03/2018
GDA80, il piccolo gioiello Sacmi-Gaiotto protagonista in oltre 100 stabilimenti di tutto il mondo
Dal suo lancio sul mercato, nel 2013, i dati raccolti sul campo parlano chiaro: in un solo anno di utilizzo l’investimento viene ammortizzato grazie a risparmi superiori al 90% su interventi manuali e ricambistica  >>

20/03/2018
Confezionamento grandi lastre, la rivoluzione targata Sacmi
Unica azienda al mondo capace di proporre un sistema integrato per il confezionamento a vassoio di lastre fino a 1200x2400 mm.  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy