Ricerca
 
Cerca per anno
Cerca per keyword
Cerca per settore
Cerca per rubrica
Trova 
Sacmi RSS Feed
Scopri come abbonarti ai feed RSS di Sacmi
 
14/12/2001
Sistemi di risparmio energetico

Il Forno Sacmi ti fa risparmiare conciliando la riduzione dei consumi con il contenimento dell’inquinamento.

Negli ultimi mesi, l’incremento del costo del combustibile ha gravato enormemente sul bilancio economico delle macchine termiche. Bisogna ridurre i consumi non solo per spendere meno, ma anche per rispettare di più l’ambiente, limitando lo sfruttamento delle risorse e l’inquinamento. In teoria ci si può riuscire mandando meno aria comburente ai bruciatori e riducendo di conseguenza il peso dei fumi per unità di prodotto. Ma questa soluzione ha dei rischi: 1) “cuore nero” dovuto al minor tenore di ossigeno; 2) stonalizzazioni se i bruciatori operano in condizioni di difetto d’aria quando cambia la curva di cottura o la portata in peso del prodotto; 3) aumento degli scarti se manca un’ampia escursione di potenza erogabile quando l’alimentazione del prodotto è discontinua. Sacmi Forni si sta da tempo battendo su due fronti: interventi su impianti di combustione di macchine esistenti con aggiornamento degli apparati - particolari sistemi di recupero e preriscaldo dell’aria comburente su macchine nuove ed esistenti. Un intervento recente su di una macchina esistente presso la ceramica Fincuoghi di Bedonia (PR), ha permesso con il solo aggiornamento dell’impianto di combustione, sostituendo i bruciatori esistenti con altrettanti di nuova generazione, di ottenere risparmi superiori al 20% rispetto ai consumi iniziali. Per quanto riguarda i sistemi di recupero, Sacmi Forni propone il nuovo Sistema SPR. SPR (Aria Super Riscaldata) si sdoppiano i camini di espulsione aria calda: uno espelle l’ultima frazione dell’aria di raffreddamento finale (60-70 °C) che, priva di inquinanti chimici, può essere usata per il riscaldamento dell’ambiente, se necessario con una sola filtrazione. Un altro espelle l’ultima frazione dell’aria di raffreddamento lento (140-160 °C) che, prelevata dal ventilatore dell’aria comburente e filtrata, viene inviata allo scambiatore di calore sul R/R; modificando opportunamente la geometria dello scambiatore si mantiene un raffreddamento efficiente pur prelevando aria già calda; l’aria comburente arriva ai bruciatori sui 220-240 °C. Con questo sistema si ottiene un ulteriore risparmio del 15% rispetto a quanto già ottenuto con i bruciatori di nuova generazione. Il nuovo sistema SPR verrà installato presso alcune ceramiche del comprensorio di Sassuolo quali Panaria, CMV Magica, Novabell, e al di fuori del comprensorio quali Tagina, SCA, ICF Monoceram.
Indietro

News Tecnologia

 
20/09/2018
Case History: Mutina
Realizzazioni ceramiche di design con Continua+  >>

07/09/2018
L’AVM SACMI compie 16 anni e vola a quota 220
Alla base del successo, la modularità della cella di colaggio SACMI che mette al centro lo stampo, lasciando al cliente la massima libertà nella gestione dell’automazione e degli asservimenti  >>

27/08/2018
Sacmi R2, la nuova frontiera del tampone isostatico, da oggi anche per grandi formati
A Tecnargilla 2018 la nuova proposta Sacmi M&D per portare sulla produzione di grandi formati tutti i vantaggi della soluzione in termini di perfetta quadratura della lastra e omogeneità densimetrica.  >>

23/08/2018
Sacmi CCM 4.0, the “state of art” of closures manufacturing
Raggiunto nel 2018 il traguardo della pressa CCM n° 2000 venduta sui mercati internazionali equipaggiata con tutti i sistemi 4.0 per garantire al cliente di ottenere il massimo ritorno dell’investimento  >>

 

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy