laboratoriomister.it


crit-research.it


liamlab.it

 
La nostra storia... 1919 1920-1930 1930-1940 1940-1948 1949 1951-1960 1960-1980 1980-1990 1990-2000 2000-2014 2014-oggi
Il 2 dicembre 1919 nove operai meccanici o fabbri si presentarono nello studio notarile Alvisi per costituire la Società Anonima Cooperativa Meccanici Imola, da cui l’acronimo SACMI. La nuova società aveva come scopo l’esercizio diretto di una o più officine per le riparazioni meccaniche, l’assunzione dei lavori pubblici e privati alle migliori condizioni di mercato, curando di corrispondere ad ogni operaio il salario più esattamente proporzionale alla sua prestazione d’opera. Il primo Consiglio di Amministrazione era composto da Luigi Santandrea, Filiberto Gamberini e Tiepolo Castaldi. Nell’atto costitutivo è prevista l’elezione del Presidente, che però non viene fatta contestualmente alla stesura dell’atto. I sindaci effettivi sono Romeo Galli, Filippo Balducci e Agostino Bedeschi; i supplenti Avanti Mancini e Gino Cerè. Si può diventare soci a diciotto anni. Ogni azione ha il valore nominale di lire 50. Il capitale sociale è di lire 4.500.
Foto di gruppo

Questo sito web utilizza i "cookies". Proseguendo nella navigazione del sito, si autorizza l’uso dei cookies in conformità alla nostra politica sui cookies. Per saperne di più o negare il consenso ad alcuni cookies clicca qui.

accept cookie policy