ceramics
Smaltatura robotizzata, Cersanit investe in Polonia con SACMI-Gaiotto

Smaltatura robotizzata, Cersanit investe in Polonia con SACMI-Gaiotto

 

Cersanit, primario brand europeo del sanitario di qualità, installa e collauda con successo la nuova linea di smaltatura completa SACMI-Gaiotto destinata allo stabilimento di Krasnystaw, in Polonia. Realizzato nell’ambito di un più ampio piano di adeguamento e rinnovamento impiantistico, l’investimento conferma la fiducia nelle soluzioni Gaiotto, andando ad intervenire sulla linea di smaltatura già oggetto, alla fine degli anni Novanta, di una fornitura completa da parte dell’azienda del Gruppo SACMI.

A caratterizzare l’impianto è sostanzialmente la tecnica della smaltatura robotizzata a 2 mani, che consente di raggiungere la perfezione nell’applicazione sul pezzo. Totale automazione delle fasi di handling e trasporto caratterizzano la linea, a partire dal trasferitore a barrette in entrata, che conferisce i pezzi alla gestione dei 2 robot di manipolazione Fanuc R2000, dedicati all’asservimento delle celle di smaltatura contrapposte per l’applicazione dello smalto.

Qui la smaltatura robotizzata è eseguita da 2 robot Gaiotto GA-OL, equipaggiati con l’ultima release del software per la programmazione off-line. Tra i plus riconosciuti della soluzione, alla base della scelta d’investimento di Cersanit, la possibilità di programmare i robot in remoto direttamente da PC, efficientando le ricette di smaltatura (meno overspray, riduzione della quantità totale di smalto utilizzata nel ciclo) e consentendo lo sviluppo prodotto senza interferire sulla produzione ordinaria.

L’handling totalmente robotizzato – il nastro d’uscita è dotato anche di sistema di lavaggio del piede – consente inoltre di saturare completamente la capacità produttiva del robot di smaltatura. Le stesse cabine di smaltatura sono state equipaggiate con filtri a secco per il recupero dello smalto, mentre l’applicazione dello smalto – governata dal sistema di controllo massico – è eseguita tramite l’innovativa pistola SACMI GDA80, la soluzione priva di ago che azzera le esigenze di manutenzione.

Stessa procedura per la seconda fase applicativa, grazie anche in questo caso al movimento sincronizzato dei robot che prelevano i pezzi dalla stazione intermedia e li avviano alla seconda smaltatura, sino a depositarli sul nastro trasportatore in uscita dalla cella. Con questo investimento, Cersanit conferma la propria volontà di puntare sull’automazione SACMI-Gaiotto quale chiave di volta per aumentare la propria capacità di penetrazione sul mercato europeo, con produzioni variegate che vanno dai vasi complessi ai moderni vasi rimless.

Ruota il tuo device.